C.A.A.D.
CENTRO PER L'ADATTAMENTO
DELL'AMBIENTE DOMESTICO
accessibilità del sito

carattere: A+ | A | A-

venerdì 28 luglio 2017
domotica sociale domotica sociale

domotica sociale

domotica sociale

Domos Domotica Sociale
associazione temporanea di scopo
Via Donatello, 8
70014 Conversano (Bari) Puglia
tel. 080.9680499
email: info@domoticasociale.it

PRO.VI


Provi 2016 Finalità e Obiettivi

Bookmark and Share

domotica sociale

ART. 1 Finalità e Obiettivi (estratto dal bando)

La finalità complessiva dei Progetti di Vita Indipendente (di seguito Pro.V.I.) è quella di sostenere la “Vita Indipendente", con la quale si intende la possibilità, per una persona adulta con disabilità, di autodeterminarsi e di poter vivere il più possibile in condizioni di autonomia, avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta. Ciò che differenzia l’intervento di Vita Indipendente da altre azioni più di carattere assistenziale, si concretizza soprattutto nella modificazione del ruolo svolto dalla persona con disabilità, che supera la posizione di “oggetto di cura” per diventare “soggetto attivo” che si autodetermina nella ricerca di migliori condizioni di vita, a partire dalla autonomia possibile nel proprio contesto di vita familiare, formativa, sociale, lavorativa.

Questo obiettivo presuppone l’esistenza di un progetto globale di vita, con il quale, alla persona con disabilità, viene assicurata la possibilità di determinare, anche in collaborazione con il sistema dei servizi e sulla base della valutazione dell’U.V.M. (Unità di Valutazione Multidisciplinare), il livello di prestazioni sociali di cui necessita, i tempi, le modalità attuative (che possono prevedere varie tipologie di intervento, sia disgiuntamente che in connessione tra loro), la scelta degli assistenti personali e la gestione del relativo rapporto contrattuale. Questo è l'elemento caratterizzante dei percorsi di vita indipendente ed una modalità innovativa nel sistema dei servizi socio-assistenziali: la persona con disabilità sceglie e assume direttamente, con regolari rapporti di lavoro, il/i proprio/i assistente/i, ne concorda direttamente mansioni, orari e retribuzione e ne rendiconta, secondo quanto indicato dal presente allegato, la spesa sostenuta a questo titolo. Appare evidente, quindi, come anche il reperimento e la preparazione dei propri assistenti personali, diventino elementi fondamentali al fine di concretizzare un vero progetto di Vita Indipendente, coerentemente con la definizione dei livelli essenziali di assistenza sanitaria e sociale  alla persona con disabilità,  riferiti ai principali diritti indicati dalla Convenzione ONU.

L’obiettivo dei Progetti di Vita Indipendente finanziati con il presente Avviso è riferito esclusivamente al completamento di percorsi di studi finalizzati al conseguimento di titoli di studio/qualifiche professionali, universitarie, post diploma, post laurea, di durata almeno semestrale, oppure all’attivazione di percorsi di inserimento lavorativo per persone non occupate e per favorire la partecipazione ad attività solidali e di tipo associativo, nonché  per agevolare le funzioni genitoriali.

I beneficiari del progetto, infatti, potendo scegliere tra i servizi necessari a migliorare la propria autonomia, finalizzata a specifici percorsi di studio, di formazione e di inserimento socio-lavorativo, e assumere autonomamente l’assistente personale, nonché di acquisire le tecnologie domotiche per l’allestimento e la fruizione dell’ambiente domestico e lavorativo, hanno l’opportunità di decidere in prima persona l’agire quotidiano che va dalla cura della persona, alla mobilità anche fuori casa e al lavoro sino a tutte quelle azioni volte a garantire l’autonomia e l’integrazione sociale.

Resta di competenza dei Comuni e del Distretto Sociosanitario, attraverso la UVM e l’elaborazione di apposito PAI-Progetto Assistenziale Individualizzato, assicurare l’integrazione con le  prestazioni di assistenza domiciliare continuativa (ADI e SAD, dove richiesti), la assegnazione di ausilii domotici per migliorare la qualità di vita e il grado di autonomia della persona non autosufficiente nel proprio contesto di vita e permettere ai minori, giovani e adulti affetti da gravi forme di disabilità, di fissare obiettivi di  percorsi di vita finalizzati non solo al mantenimento delle autonomie funzionali ma anche alla crescita culturale e formativa. 

Per partecipare al Bando ProVI con il nostro supporto  clicca qui

RICHIEDI INFORMAZIONI »

domotica sociale

 
FINALITA' Sede distaccata del Centro DOMOS nel Leccese Il centro DOMOS nella rete Glic Il Centro DOMOS in rete con Villa Nazareth ad Ostuni Il centro DOMOS diventa socio del GLIC OBIETTIVI E ATTIVITA' Clicca "MI Piace" sulla nostra pagina Facebook CHE COSA E' LA DOMOTICA SOCIALE Guida per una città accessibile Global Age-friendly Cities: A Guide Guida alle agevolazioni fiscali per disabili Al centro Domos la postazione informatica accessibile Zero barriere, pari opportunità - Innovabilia 2012 Il progetto Domos protagonista delle due più importanti fiere di settore in Italia FIERA MILANO TANTI MODI PER DARE SIGNIFICATO ALLE PAROLE “AUTONOMIA” E “INCLUSIONE” Il progetto Domos - Domotica Sociale. Tecnologie ed ausili a servizio delle famiglie Innovabilia 2012, breve bilancio di un grande evento Le foto della nostra partecipazione a Reatech Italia ed Innovabilia Progetto Domos di Conversano: punto di riferimento e di eccellenza in Italia per la domotica applicata al sociale JobOrienta e Handimatica Sempre disponibile su appuntamento il colloquio per la mappatura dei bisogni PRO.VI. - PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE Presentazione bando PROVI Retecaad.it strumento al servizio dell'adattamento della casa Il sindaco Coppi in visita al centro DOMOS REAAL occasione per disabili over 64 Il sindaco di Bologna al centro DOMOS MusicAAL - la Musitronica per far suonare tutti DOMOS in Fiera del Levante Aperture periodo Natalizio Al via il progetto MusicAAL InnovAAL: Invecchiamento attivo ed in salute La persona con disabilità: progettiamo insieme autonomia e partecipazione Chiusura Estiva Intervista ad Alessandro De Robertis sul Magazine Superabile dell'Inail Il centro Domos su "La Repubblica" Il centro DOMOS sulla rivista AeA Abitare e Anziani Il Centro DOMOS su Unita.tv Il centro Domos su Rai3 DOMOS – CENTRO DI RIFERIMENTO PER I PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE Incontro informativo bando PROVI Provi 2016 Sedi distaccate per i PROVI 2016 Orari e contatti sportello Provi GUIDA PRATICA per l'accreditamento su Sistema.Puglia per i PROVI ISEE PROVI: info dal bando Provi 2016 Soggetti Beneficiari Anticipo o Fideiussione? Chiarimenti sui PROVI 2016 PROVI 2016: Istruzioni per Manifestazione di interesse Provi 2016 Finalità e Obiettivi PROVI 2016 Valutazione delle manifestazioni di interesse Lo sportello PROVI aperto durante le festività su appuntamento EVENTO ANNULLATO Convegno informativo bando PROVI PROVI 2016: E' possibile fare domanda con ISEE scaduti il 15.01.2017 Provi 2016 Chiarimenti ISEE Provi 2016: Prorogata al 28.02.17 la possibilità di invio manifestazioni di interesse Provi 2016: Aumentano gli ambiti territoriali Bando PROVI: proroga per linee B e C Il centro Domos ospite di Smart Homes
 
domotica sociale domotica socialeIntervento cofinanziato dall’UE nell’ambito del P.O. FESR PUGLIA 2007-2013, Asse III Linea 3.2 Linea C.
“Avviso pubblico per il finanziamento di strutture e interventi sociali a carattere innovativo e sperimentale” (BURP n. 119/2008)
domotica sociale domotica sociale
Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!

sviluppo web logovia